L’importanza del singolo: votare con il portafoglio

L’importanza del singolo: votare con il portafoglio

Spread the love

“Ogni volta che si spende del denaro, si vota per il tipo di mondo che si vuol vedere realizzato” Anna Lappé

In un’epoca in cui la popolazione mondiale sfiora i 7 miliardi e mezzo di abitanti, ci si domanda: “le mie scelte faranno la differenza?”

Spesso ci si sente come una piccola goccia d’acqua se paragonati alla grandezza del resto del mondo e, nei momenti di sconforto, è facile pensare che le nostre scelte quotidiane per fare del mondo un posto migliore, non abbiamo alcuna rilevanza. Nel nostro piccolo, invece, un impatto ce lo abbiamo, eccome!

Il nostro potenziale diventa chiaro quando vediamo noi stessi come soggetti che compiono scelte di consumo: come sostiene l’attivista e autrice Anna Lappé, ciò che fa girare il mondo sono i soldi, e noi siamo coloro i quali li spendono.

Le scelte dei consumatori nell’Era Digitale

Oggi più che mai, nell’era del consumo digitale, non ci si limita più ad andare nel negozio sotto casa ad acquiastare le cose, ma si cerca ciò che si preferisce nelle vetrine dei negozi on-line. La competizione è tale per cui i brand, per restare tra i favoriti, devono sempre più ascoltare ciò che interessa i consumatori per riuscire a creare l’alternativa di successo che catturi il pubblico. Questo significa che i veri protagonisti sono i consumatori. Ciascuno ha la facoltà di influenzare, con la propria domanda, le strategie commerciali dei colossi del mercato. Ora che sappiamo che ci stanno ascoltando, cosa gli chiediamo?

Pretendere Standard Etici più alti.

E’ sempre maggiore il numero di consumatori che si pone domande etiche riguardo i prodotti che acquista. Secondo i dati raccolti da Unilever 1 consumatore su 3 scelgono di acquistare un prodotto in base all’impatto sociale e ambientale che il marchio dichiara di avere. Lo stesso interesse verso prodotti realizzati in maniera sostenibile viene riscontrato da Neilson, il quale riporta come il 66% dei consumatori sia disposto a pagare di più per prodotti provenienti da brand sostenibili. Questi dati dimostrano come il fattore sostenibilità non sia da sottovalutare quando si parla di qualità del prodotto ma al contrario stia diventando una tipologia di prodotto must-have nel panorama commerciale.

Se si decide di spendere il proprio denaro esclusivamente per articoli e marchi che rispettano i propri valori e le proprie aspettative in termini di qualità, trasparenza e sostenibilità si ha il potere di creare un’economia che supporta le aziende con principi veri. Insieme, abbiamo il potere di stabilire gli standard delle aziende, e alzarli fino alle nostre aspettative. Perchè non iniziare subito?!

Veronica 🌻

 


 

 

 


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *