2 Ottobre – Giornata Mondiale per gli Animali negli allevamenti

2 Ottobre – Giornata Mondiale per gli Animali negli allevamenti

Spread the love

Per la Giornata mondiale degli animali di allevamento, vogliamo proprio ricordare le povere creature confinate in questi luoghi, che vengono soppresse ogni giorno perché considerate ancora solamente cibo per il mero piacere degli uomini.

La nascita del grande Leader indiano Mahatma Gandhi, il 2 Ottobre, è considerata anche come data Giornata mondiale degli animali da allevamento in tutto il mondo.

Guidando gli insegnamenti della non violenza verso tutti gli esseri viventi, Gandhi è una fonte di ispirazione per vegetariani, vegani e attivisti degli animali, e il World Farm Animals Day ha proprio come intento di protestare contro la crudeltà inflitta agli animali allevati specificamente nelle fattorie ed allevamenti per trarne cibo.

Ecco alcune sue famose citazioni di cui tutti dovrebbero fare tesoro:

 “La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali”

“Il nostro prossimo è tutto ciò che vive”

Pulcini liberi non in gabbia

Questa giornata è stata fondata al fine di combattere le cattive condizioni di cui soffrono e promuovere la consapevolezza nella speranza che si possa agire in qualche modo per migliorare le loro vite.

Perché noi possediamo ogni comfort e comodità, sfoggiamo i nostri sorrisi più smaglianti tutti i giorni… E loro sono sfruttati solo per ricavare il massimo rendimento e quindi sono considerati come oggetto?

I polli allevati in Italia sono più di 500 milioni, di cui il 95% confinato negli allevamenti intensivi. Negli anni, sono stati selezionati  per avere un ritmo di crescita elevatissimo. Ad oggi raggiungono il peso di abbattimento (circa tre chili corporei) in sole sei settimane e ingrassano quattro volte più velocemente rispetto a 50 anni fa. Più di 8 milioni sono i maiali costretti alle stesse condizioni e i bovini e i bufalini invece sono più di 5 milioni.

Animali e pesci, confinati in luoghi piccoli e acque limitate che, come mostra anche Animal Equality e tante altre organizzazioni, sono costretti a una vita miserabile, fatta di sofferenze e crudeltà. Tutto ciò accade spesso anche violando gravi norme in termini di ambiente e di protezione animale, con l’unico tremendo scopo di cibare bocche umane.

Le conseguenze ambientali dell’allevamento poi sono drastiche, in quanto risulta essere altamente problematico per la qualità dei terreni e per la falda acquifera. Alcune ricerche hanno riscontrato la presenza di antibiotici nelle acque dei fiumi nelle zone circostanti agli allevamenti in Italia, tutto ciò è concausa del surriscaldamento globale, portando a desertificazione e siccità.

La cosa più naturale e facile che possiamo fare per noi, e che dobbiamo insegnare ai più piccoli, è trattare gli animali come si trattano i nostri amici o familiari, ovvero con rispetto, il riguardo e la dignità che merita qualunque essere umano in egual misura.

Bimba e animali

Migliorare la salute dell’uomo e degli animali, insieme a quella delle piante e dell’ambiente, è l’unico modo per mantenere e preservare la sostenibilità del Pianeta. La salute dell’uomo è indissolubilmente legata alla salute degli animali e della natura.

Michelle per VSI🌻


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *